Corso di Acquapsicomotricità Autismo e ABA

STRUTTURA DEL CORSO:

Il corso si articola in tre moduli teorico/pratici distribuiti nel corso di 3 giornate formative e 1 laboratoriale (da concordare con lo studente):

Modulo 1: Autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo.

Modulo 2: l’attività in acqua con i bambini; Contesto di lavoro e pratiche acquaticopsicomotorie;

Modulo 3: elementi e principi della disciplina Psicomotoria nelle pratiche di gestione dell’attività.

 

 

PROGRAMMA FORMATIVO (DISTINTO PER MODULI)

 

Modulo 1: L’autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo

Storia e definizione del concetto di autismo;

Autismo e Disturbi dello Spettro Autistico: differenze;

Autismo a basso funzionamento ed alto funzionamento;

Relazione (la sua importanza, conoscere i deficit che stanno alla base della relazione);

Cosa sono i comportamenti problema  in relazione a labile confine tra terapia ed educazione;

 

 

Modulo 2: L’attività in acqua con i bambini/ragazzi con spettro autistico

Nascita e origini dell’attività;

L’ acquapsicomotricità: storia dell’acquaticità, significati e interpretazioni, corpo teorico di riferimento,

Elementi costitutivi dell’attività;

Il contesto di lavoro: dalla struttura al piano vasca;

L’operatore: caratteristiche, competenze, modalità di proposta, atteggiamenti, ricadute applicative;

La pragmaticità della relazione educativa;

Il rapporto operatore/genitore;

Il rapporto operatore/bambino;

Il bambino e l’acqua;

Contesti di lavoro e pratiche acquatico-psicomotorie:
Il materiale e il suo utilizzo;

La struttura di un incontro;

Allestire il contesto di lavoro (spazi e materiali);

Le fasi di lavoro;

La proposta acquaticopsicomotoria in relazione all’operatore, al destinatario, agli spazi, ai materiali;

Elementari aspetti natatori presenti nell’attività;

Il ruolo e le funzioni dell’operatore;

Osservazione e documentazione dell’attività: schede e griglie.

la progettazione individualizzata e la programmazione delle proposte

la progettazione dell’attività e i suoi destinatari in contesti scolastici ed extrascolastici

Monitoraggio,valutazione, verifica e stesura delle relazioni

 

 

Modulo 3: elementi e principi della disciplina psicomotoria nelle pratiche di gestione dell’attività.

Teorie Psicomotorie

Acquapsicomotricità: definizione e elementi costitutivi

Il corpo e il movimento

L’osservazione del comportamento psicomotorio

La proposta acquaticopsicomotoria individualizzata conseguente all’osservazione: gradualità, variabili didattiche e ambientali

L’azione e l’apprendimento

Percorsi senso-percettivi e motori

Giochi acquaticomotori

Spazio e tempo

La mediazioni dell’esperienza vissuta

Osservazione e documentazione dell’attività: schede e griglie

L’operatore: caratteristiche, competenze, modalità di proposta, atteggiamenti, ricadute applicative

Dal lavoro individuale al lavoro di equipè: la collaborazione tra diverse figure professionali

Presentazione di progetti già realizzati

Discussione di casi

 

In merito alle ultime  disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19.

 


(GU Serie Generale n.198 del 08-08-2020)

 

 

Autismo e ABA provvederà agli opportuni distanziamenti di circa 2 metri di distanza tra un partecipante e l'altro si automunirà di igienizzante e misurazione della

 

temperatura corporea e colonnina autoigienizzante, i partecipanti devono essere muniti di mascherina

 

 

 

WhatsApp chat
TOP