Pagani (SA) - 84016 - Via Carlo Tramontano 113 / Sede operativa Via Ammaturo 49

 

    • INTERVENTO ABA (APPLIED BEHAVIOR ANALISYS) rivolto a bambini e ragazzi con autismo in cui i esperti del settore altamente specializzati composti da analisti del comportamento certificati (BCBA), assistenti analisti del comportamento e operatori comportamentali in sinergia compiono un lavoro a 360° sul bambino. Ogni intervento prevede un lavoro di almeno 25 ore settimanali per coloro che hanno un autismo lieve e 40 ore alla settimana con un autismo più grave ,come la letteratura scientifica suggerisce, e si svolge in tutti i contesti di vita del soggetto (casa, scuola, ambiti ricreativi, ecc.) con il coinvolgimento attivo e partecipato della famiglia per tutte le esigenze assistenziali, sanitarie ed educative. L’obiettivo è quello di far accrescere le abilità in soggetti con autismo  e di eliminare i loro comportamenti disadattivi al fine di favorirne l’inclusione sociale anche sotto il profilo lavorativo

 

 

  • EDUCATIVA SCOLASTICA ASSISTENZIALE Il Servizio di Assistenza Scolastica Specialistica (SASS) è costituito dal complesso di interventi di sostegno individualizzato rivolto agli alunni in condizione di handicap da attuarsi in ambito scolastico o, comunque, nelle diverse sedi ove si svolgono le attività didattiche ed educative programmate dalle scuole, essa  ha come finalità l’avvio di progetti educativi che favoriscano l’acquisizione di competenze cognitive e lo sviluppo di autonomie sociali e accademiche . La Cooperativa ha sviluppato in tale ambito particolari competenze attraverso una serie di progetti realizzati con protocolli di intesa con le scuole, i quali hanno consentito l’affiancamento degli operatori agli insegnanti di sostegno in un rapporto di confronto e collaborazione con risultati eccellenti sopratutto nell'ambito l’inclusione scolastica. Autismo e ABA ETS vanta vari protocolli  di intesa con le scuole sia nell'Agro Nocerino Sarnese che nell'ambito delle zone del napoletano.

 

  • EDUCATIVA DOMICILIARE ASSISTENZIALE  l'assistenza domiciliare significa garantire al paziente di continuare a vivere tra i propri ricordi e affetti, senza essere privato di un servizio di cure necessarie per la sua condizione di salute. Nel caso dei soggetti autistici effettuare un lavoro mirato all'interno del proprio nucleo familiare permette al bambino di acquisire molte competenze e alla famiglia di poter apprendere al meglio le tecniche procedurali per poter avere un buon controllo educativo.

 

  • SUPPORTO  PSICOLOGICO GENITORIALE la famiglia è il perno importante di tutta la vita, con una diagnosi di autismo il genitore si sente perso, non ha accettazione di ciò che lo circonda, la parte emozionale ed emotiva influiscono molto sul lavoro del proprio figlio. Il supporto psicologico garantisce alla famiglia la consapevolezza del percorso che si intende fare col proprio figlio e l'importanza del loro coinvolgimento per quanto riguarda l'aspetto terapeutico.

 

  • ATTIVITA' LABORATORIALE rivolto a bambini e ragazzi con autismo ai quali vengono proposte varie attività ( Laboratorio di pasticceria, Laboratorio di Musica, Laboratorio sensoriale) tanto da creare nel soggetto l'ampliamento di ciò che viene insegnato in ambiente strutturato. I laboratori iniziano ad ottobre e finiscono a giugno.

 

  • ATTIVITA' PSICOMOTORIA É un'attività che considera ogni bambino e ogni bambina con il proprio modo di esprimersi e li aiuta nella crescita considerando tutte le aree di sviluppo: motoria, cognitiva, affettivo-relazionale, sociale. Rivolta a bambini con autismo il  percorso inizia a settembre e termina a giugno.

 

  • POTENZIAMENTO ATTIVITA' SCOLASTICHE (BES-DSA)

    La diagnosi di DSA può venire stilata solo a fine seconda elementare (dislessia) e a fine terza elementare (discalculia), ed esclusivamente dalle equipe predisposte e autorizzate ASL, 

    Queste segnalazioni sono particolarmente utili perché ci consentono di impostare un programma efficace valutando il bambino già in epoca prescolare (4-5 anni) rispetto ai pre-requisiti lavorando in un’ottica di prevenzione ed  è possibile avere un quadro sulle abilità di base per intraprendere già un percorso di potenziamento per fare in modo che le eventuali difficoltà già segnalate si possano ridurre.

    Il servizio è pensato per gli studenti, i genitori e gli insegnanti al fine di promuovere una cultura di prevenzione e di intervento nei casi di Disturbi Specifici dell’Apprendimento e/o Bisogni Educativi Speciali.

 

  • ACQUAPSICOMOTRICITA' 

    La diffusione della dimensione pedagogica del corpo e del movimento, associata agli aspetti essenziali caratterizzanti la disciplina psicomotoria, acquista maggior importanza

     

    nel momento in cui vi è la possibilità di educare con il corpo e il movimento in situazioni in cui, questi, sono talvolta gli unici canali a disposizione per rapportarsi con sé stessi e

     

    con la realtà esterna. Questo è il caso dei bambini autistici, con l’aggravante dovuta all’impossibilità di usufruire di un uso corretto delle informazioni percettive, interne o

     

    esterne che siano. Per tale ragione, si è pensato che il contesto acquatico potesse rappresentare un modo attraverso cui poter far accedere il bambino alla possibilità di

     

    amplificare le proprie capacità di percezione. L’acquapsicomotricità è in grado di agire sulla gratificazione e sul tono dell’umore, modificando elementi contestuali studiati in

     

    maniera particolareggiata dall’Analisi Applicata del Comportamento (secondo livello formativo). Un esame delle variabili modificate attraverso la pratica

     

    dell’acquapsicomotricità può costruire collegamenti tra questa disciplina e l’Analisi del Comportamento, con ricadute concettuali e strategiche dall’intersezione delle due

     

    discipline, in modo particolare nel trattamento dei bambini con disordini generalizzati dello sviluppo. L’operatore responsabile delle attività deve possedere un bagaglio

     

    formativo caratterizzato da un sapere di tipo psicopedagogico, psicomotorio oltre che aver maturato un percorso di indagine personale a livello corporeo e acquatico-motorio. I nostri operatori hanno tutti il brevetto dello CSEN/CONI

     

    Il progetto è rivolto a 12 bambini e ragazzi con autismo

     

    Coordinatore e ideatore del progetto Dott.ssa Moira Faustini

 

  • PROGETTI TERRITORIALI REGIONALI Grazie alle collaborazioni e alla rete sul territorio effettuiamo vari progetti territoriali per aiutare sempre più famiglie.

 

  • CORSI E CONVEGNI Autismo e ABA ETS  organizza, con professionisti specializzati in Analisi del Comportamento (BCBA) , corsi di formazione e convegni sui temi della disabilità (corsi RBT e tirocinio, corsi di acqua psicomotricità e tirocinio). La Cooperativa vanta, inoltre, una convenzione con l’Università degli studi di Salerno in borse di studio per il Master in Management Territoriale con relativo tirocinio presso la nostra sede.

 

News


Sostieni
AeA
su UniCredit www.ilmiodono.it
o in tutte le Agenzie UniCredit
con bonifico c/c
IT13R0200876312000106457198
Dona online